Biografia di Moshe Feldenkrais

Quello che mi interessa ottenere non è la flessibilità del corpo, ma quella della mente

1904

Nasce a Baranovitz in Russia.

1918

Emigra in Palestina, dove lavora, come pioniere, costruendo case e strade. Inizia a praticare le arti marziali non armate ( Jiu-Jitsu) e si dedica alla sua passione di giocatore di calcio.

1928

Si trasferisce a Parigi, per studiare alla Sorbona, dove consegue un dottorato in fisica applicata, e collabora con il dottor Joliot-Curie nella ricerca nucleare.

1933

Sempre a Parigi, si laurea in Ingegneria meccanica ed elettrica, discutendo la tesi: "La misurazione delle tre alte tensioni". Incontra Jigoro Kano e scrive il libro Manual Pratique du Jiu-Jitsu-le defense du faible contre l'agresseur.

1934

Allievo di Jigoro Kano, fonda il primo club di Judo a Parigi, di cui diviene il Direttore tecnico.

1936

Primo in Europa, diventa cintura nera di judo, 2° dan. Continua a giocare a calcio, e subisce un grave incidente al ginocchio.

1938

Scrive il libro ABC du judo.

1939 - 1940

In qualità di membro del Centro nazionale della Ricerca Scientifica, nel laboratorio del professor Paul Langevin, lavora allo sviluppo di apparecchi per la misurazione acustica delle mine.

1940-1945

Si rifugia in Inghilterra per sfuggire all'invasione dei tedeschi in Francia. Lavora per il Ministero della Marina Britannica, nel settore della ricerca e della sperimentazione sui sistemi di localizzazione dei sottomarini. E' anche Direttore del Dipartimento di Ricerca e Sviluppo della Pionner Films Ltd di Londra.

1944

Continua l'insegnamento delle arti marziali e tiene conferenze sull'argomento. Pubblica due libri in proposito: Practical Unarmed Combat e Judo: the Art of Defense and Attack.

1945

Alla fine della guerra ritorna in Israele. In qualità di Direttore del Dipartimento di elettronica, presso il Ministero della Difesa di Israele, lavora al servizio delle Forze Armate del Paese. Pur rimanendo uno scienziato, rivolge però sempre più il suo interesse al rapporto tra evoluzione umana, apprendimento e movimento.

1949

L'aggravarsi della lesione al ginocchio, risalente al periodo in cui giocava a calcio, lo spinge ad occuparsi della propria riabilitazione. Comincia a studiare i propri movimenti corporei e ad affinare la propria sensibilità cinestesica. Elabora così un metodo di autoeducazione corporea, nuovo, efficace e indolore. Lo sperimenta su di sé e su una cerchia di conoscenti fino a sviluppare un vero e proprio metodo di apprendimento sul movimento corporeo. Pubblica il libro Body and mature behavior, in cui sviluppa il tema della relazione corpo e mente, tradotto in Italia, nel 1996, con il titolo: Il corpo e il comportamento maturo.

1952

Pubblica il libro Higher Judo (Groundwork).

1963

Tiene conferenze scientifiche all'Università di Tel Aviv, e continua a insegnare Judo. Aiutato dalle sue conoscenze scientifiche, dalla pratica e dall'insegnamento delle arti marziali e affascinato dai problemi che lui stesso, per la lesione al ginocchio, e altri, hanno con il movimento, decide di dedicare tutto il resto della sua vita, all'esplorazione su come affinare la sensibilità cinestesica, al fine di cambiare l'organizzazione di sé nel movimento.

1969

Dà l'avvio in Israele, al suo primo Corso di Formazione Professionale per Insegnanti del Metodo, che da lui prende il nome.

1972

Pubblica il libro Awareness trhough movement tradotto in italiano, nel 1978, con il titolo: Conoscersi attraverso il movimento. Arriva negli Stati Uniti, a Esalen. Organizza a San Francisco il suo secondo Corso di Formazione Professionale e da questo momento, il suo lavoro comincia a ottenere un riconoscimento internazionale.

1977

Pubblica in Francia, il libro Le cas Doris, tradotto in inglese con: The case of Nora, e nel 1996, in italiano, con il titolo Il caso di Nora. Nel testo viene trattato un caso clinico di un portatore di gravi handicap e del suo trattamento attraverso il Metodo Feldenkrais che permette di scoprire un nuovo modo di concepire i rapporti tra il corpo e la mente e un nuovo modo di vivere.

1980

Pubblica il libro 50 lessons by Dr. Feldenkrais (written in movement annotation), e inizia il suo terzo Corso di Formazione Professionale. Si dedica totalmente all'insegnamento del Metodo, in Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Tra i suoi allievi più noti: David Ben Gurion, Margaret Mead, Peter Brook, Leonard Bernstein, Moshe Dayan.

1981

Pubblica il libro The Elusive Obvious, tradotto, nel 1991, in italiano con: Le basi del metodo.

1984

Muore, all'età di 80 anni, in Israele.

Bibliografia

Libri di Moshe Feldenkrais tradotti in italiano

  • Conoscersi attraverso il movimento, Celuc Libri, Milano, 1978.
  • Le basi del metodo per la consapevolezza dei processi psicomotori, Ed. Astrolabio, Roma, 1991.
  • Il Metodo Feldenkrais - conoscere se stessi attraverso il movimento, Red Edizioni - collana L'altra medicina studio, Como, 1991.
  • Il corpo e il comportamento maturo, Ed. Astrolabio, Roma, 1996.
  • Il caso di Nora, Ed. Astrolabio, Roma 1996.
  • Lezioni di movimento-sentire e sperimentare il Metodo Feldenkrais, Ed. Mediterranee, Roma 2003.
  • L'io potente, Ed. Astrolabio, Roma, 2007

Libri di Moshe Feldenkrais in lingua straniera

  • Manual pratique du Jiu-Jitsu - La defense du faible contre l'agresseur, Editions Etienne Chiron, Paris (France), 1933.
  • ABC du judo, Editions Etienne Chiron, Paris (France), 1938.
  • Judo ceinture noire, Editions Etienne Chiron, Paris (France).
  • Practical Unarmed Combat, Frederick Warne & Co., London, 1944, 1967, 1994.
  • Judo: the Art of Difense and Attack, Frederick Warne & Co., London, 1944, 1967.
  • Higher Judo (Groundwork), Frederick Warne & Co, New York and London, 1952.
  • Body and Mature Behavior, International University Press, Inc. 59, Boston (USA), 1949, 1950.
  • Expression corporelle (fascicule),Editions Etienne Chiron, Paris (France), 1964.
  • L'etre et la maturité du comportement, Ed. Espace du Temps Present, France, 1992
  • Awareness trhough Movement, Arkana-Penguin Books, Great Britain,1972, 1980, 1990.
  • Energie et bien - etre par le mouvement, Editions Dangles, France.
  • Le cas Doris, Ed. Espace du Temps Present, France, 1977.
  • The case of Nora (fuori stampa), disponibile tramite Feldenkrais Resources, P.O. Box 2067, Berkeley CA 94702, USA.
  • Noah Eshkol, 50 lessons by Dr. Feldenkrais, (written in Movement notation), Alef Publishers, Tel Aviv (Israel), 1980
  • The Elusive Obvious, Meta Publishers, California (USA), 1981.
  • The Master Moves, Cupertino, META Publishers, California(USA), 1984.
  • La puissance du moi, Ed. Robert Laffont, Collection "Réponses", France, 1990.

Libri sul Metodo Feldenkrais in italiano

  • Ruthy Alon, Guida pratica al Metodo Feldenkrais, Red Edizioni, collana l'Altra medicina, Como, 1992.
  • Ruthy Alon, Vincere il mal di schiena con il metodo Feldenkrais, Red Edizioni, collana l'Altra medicina, Como, 1993.
  • Yochanan Rywerant, Integrazione Funzionale. Teoria e pratica del Metodo Feldenkrais, Ed. Astrolabio, Roma, 1993.
  • D. e K. Zemach-Bersin-M. Reese, Rilassarsi con il Metodo Feldenkrais, Red Edizioni, Como, 1996.
  • Anna Triebel-Thome, Il Metodo Feldenkrais. Imparare a muoversi, imparare a vivere, Red Edizioni, collana Corpo Mente, Como, 1993.
  • Steven Shafarman, Conoscersi e guarire. Le sei lezioni pratiche del Metodo Feldenkrais, Ed. Astrolabio, Roma, 1997.
  • Wilhelm Rainer, Il Metodo Feldenkrais, muoversi bene per vivere meglio, Armenia Editore, Milano, 1998.
  • , Guida alla ginnastica intelligente per chi non ha tempo - Feldenkrais, Zelig Editore, 2001.
  • Francesco Ambrosio, Il metodo Feldenkrais, Xenia edizioni, 2004.